menù di scelta rapida
vai ai contenuti [2]  |  menù sezioni [3]  |  cerca nel sito [5]

Menù Testata

Menù Sezione Ambiente

Home Ambiente Territorio Pagina corrente: Valli di Comacchio

Stazione Campotto - Parco Delta del Po

Stazione Valli di Comacchio - Parco Delta del Po

Itinerari cicloturistici

Rete Natura 2000

Ambiente e pianificazione

Piano Aria

 

logo comune di argenta logo comune e-democracy

contenuti

benvenuti nella sezione Territorio - Parco del Delta valli di Comacchio

Valli di ComacchioAnche ad Anita, nella porzione più ad Est del Comune di Argenta si trova una parte della stazione del parco del Delta del Po: la stazione n.3 "Valli di Comacchio".
L'intera stazione del Parco si estende per oltre 13.000 ettari e rappresenta uno dei più straordinari ecosistemi d'Europa. Già dichiarate zone umide di importanza internazionale, sono state riconosciute Sito di Importanza Comunitaria (SIC) e Zona di Protezione Speciale (ZPS) per la conservazione degli uccelli.

  Conoscere le Valli di Comacchio

Visualizza la mappa del Parco ingranditaLe Valli di Comacchio si presentano come una valle parallela al mar Adriatico, separate da quest'ultimo da una fascia costiera delimitata a nord da Po di Volano e a sud dal Reno.

Proprio la porzione di Valle prossima al fiume Reno è osservabile in Comune di Argenta a partire dalla località "Prato Pozzo". La morfologia della zona delle Valli di Fossa di Porto e del Lido di Magnavacca è complessa per la presenza di cordoni dunosi, di dossi qua e là emergenti, di argini artificiali che delimitano bacini di acqua dolce o salmastra per itticoltura. Le acque sono rese dolci dal fiume Reno a ridosso dell'argine del fiume stesso, mentre per le rimanenti la salinità è progressivamente crescente procedendo da Sud verso Nord.

Le caratteristiche vegetazionali sono quelle caratteristiche di una zona valliva. Sui fondali limosi cresce e forma estese coperture la Ruppia, entre sui fondali sabbiosi a questa si associano alghe. Nei bacini di acqua dolcificata verso il Reno si sviluppa il Potamogeto pettinato ed il Fragmiteto di cannuccia comune costituisce la vegetazione ripariale.
La vegetazione emersa è formata prevalentemente da salsola in associazione con Rucchetta marina e dal Salicorneto spesso in associazione con Roscanella, Puccinellia ecc.

Zona di particolare bellezza per la sua unicità è la penisola di Boscoforte che si protende dall'argine del Reno, all'altezza di Sant'Alberto, verso Nord per circa 6 Km in linea retta. La penisola rappresenta il confine naturale della Valle Fossa di Porto da Valle Lido di Magnavacca ed è costituita da un insieme di cordoni dunosi di epoca Etrusca che nel complesso non superano mai le poche centinaia di metri di larghezza. A Boscoforte le emergenze vegetazionali sono ulteriormente arrichhite dai giuncheti e sieponi o arbusti isolati di Tamerici.
(tratto da Progetto Primaro - un disegno per l'ambiente)


  Fruizione
visualizza l'itinerario
L'abitato di Anita è collegato alla rete dei percorsi cicloturistici attraverso l'itinerario del Po di Primaro.
Per maggiori informazioni sull'itinerario del percorso nella tratta Argenta - S. Alberto scarica la guida.
Per scaricare l'itinerario su google earth clicca qui.

  Link utili

Ulteriori informazioni su Anita e Boscoforte
Itinenari cicloturistici ad Argenta
il Parco del Delta del Po

Inizio pagina